Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Conferenza a Lecce “MEDICINA OLISTICA”

21 Agosto @ 19:00 - 20:30

Sabato, 21 AGOSTO AL COSMIC FEST 2021, alle  ore 19.00  presso il Convitto Palmieri/Biblioteca Bernardini, ospite al Cosmic Fest 2021 il dott. Claudio Pagliara con una Conferenza “La MEDICINA OLISTICA”

si terrà al Cosmic Fest 2021- Ossitocina Naturale
un festival in collaborazione con il Polo Biblio Museale di Lecce, Biblioteca Bernardini e Extraconvitto e con il contributo della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, la collaborazione e il patrocinio della Provincia di Lecce, della Città di Lecce, oltre alle tantissime collaborazioni di realtà locali.
Un evento di Cosmic Community

L’incontro è rivolto a tutti coloro che desideroso di arricchirsi di conoscenze indispensabili per migliorare il proprio stato di salute, per presenrvarsi,  per guarire o per guarire meglio e più in fretta o, comunque, per modificare in senso positivo la qualità e la durata della propria vita. Si propone un difficile ma affascinante viaggio alla scoperta di se stesso, volto ad esplorare e a conquistare il proprio mondo interiore, con l’obiettivo esplicito di conoscere le proprie immense risorse ed i meccanismi consci ed inconsci che favoriscono od ostacolano il percorso di salute.

La malattia non è un evento fortuito. Ogni malattia ha sempre delle cause ed è sempre la conseguenza di errori, anche se a volte non conoscendo le cause pensiamo sia dovuta al caso. La malattia è, quindi, la naturale conseguenza di convinzioni, di pensieri, di emozioni, di sentimenti, di stati d’animo, di obiettivi, di valori, di decisioni, di abitudini, di modi di essere e di vivere errati.

Il principio base è che la battaglia decisiva per la nostra salute si combatte nella nostra mente e nel nostro cuore. E’ soprattutto e prima di tutto qui che si vince o si perde. La più grande risorsa che abbiamo per realizzare la nostra salute è soprattutto dentro di noi ed è costituita dalla nostra capacità di coltivare i giusti pensieri, le giuste convinzioni, le emozioni positive, i sentimenti produttivi, gli obiettivi salubri ed appassionanti ed i valori coerenti.

Link per maggiori info

Riporto alcuni passaggi del libro “La via della guarigione” con sottotitolo “Curare la mente per curare il corpo, curare l’ambiente per curare l’uomo, curare lo spirito per curare il mondo”:

“la conoscenza dei fattori rischio e dei fattori protettivi dei singoli individui e della collettività è fondamentale, non solo per la prevenzione e per la diagnosi precoce, ma anche per la cura finalizzata alla guarigione.

Una volta fatta la diagnosi di una determinata patologia, che sia il cancro od altro, è importantissimo, non solo intervenire con la terapia scientificamente più corretta, basata sull’evidenza dei risultati clinici, ma si deve anche pensare a ridurre o eliminare i fattori rischio più importanti ed aumentare i fattori protettivi.

“La cura di qualsiasi malattia sarà sicuramente più efficiente se si interviene contemporaneamente sulle cause, queste cessando di agire favoriscono anche i naturali processi di guarigione”.

Qualsiasi politica sanitaria che non tenga conto sufficientemente delle cause, nella lotta per la difesa della salute, si renderà sicuramente molto meno efficace ed efficiente, con conseguenze importanti sulla lievitazione dei costi sanitari, dovuti agli effetti di un sempre maggiore incremento e persistenza delle cause, con inevitabile maggiore diffusione delle relative malattie degenerative correlate; il tutto, con il passare del tempo, non può non portare ad una messa in crisi del sistema economico, politico e sociale.

d’altronde anche qualsiasi medico, che non tiene sufficientemente conto delle cause, nella cura delle malattie, renderà sicuramente meno efficace ed efficiente la sua opera, perché persistendo le cause, continueranno a perseverare le azioni e gli effetti di queste cause, che agiranno come forze che tendono ad opporsi agli effetti guaritori dei suoi atti medici terapeutici.”

Riporto quanto scritto nell’allegato al  Videocorso di notevole successo del dott. Pagliara “Alimentazione Anticancro”  con l’editor Corsi.it:

“L’arma più potente che hai per la prevenzione e la cura delle malattie, compreso il cancro, è la giusta alimentazione.

……………Se sai cosa mangiare, non solo promuoverai la tua salute, ma migliorerai anche le tue prestazioni fisiche e mentali.

Molti non sanno che l’alimentazione corretta è importante non solo per la prevenzione del cancro, ma anche per la sua cura.

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati 360 mila nuovi casi di cancro. Di questi almeno 120 mila sono provocati da un’alimentazione errata.

Chi è oncologo sa che circa 1/3 di tutti i tumori è determinato da un’alimentazione errata. 

In base ai dati dell’American Cancer Society l’alimentazione sbagliata è responsabile dal 30 al 38% di tutti i tumori.
Attualmente, sempre in Italia, vi sono 2milioni 250 mila persone che hanno avuto la diagnosi di cancro (oltre il 4% dei residenti).

Il cancro rappresenta una reazione normale ad un ambiente patologico e/o ad uno stile di vita errato!

Nello stile di vita errato l’alimentazione sbagliata svolge un ruolo fondamentale.
Sapere, pertanto, qual è la giusta alimentazione è indispensabile, sia per ridurre i costi sanitari che per ridurre l’incidenza e la mortalità per tumori.

 Esistono diversi dati scientifici che dimostrano quanto detto.  

Purtroppo gli interessi in campo sono talmente importanti che la  verità fa estrema fatica ad emergere.   

In un sistema sanitario farmaco-centrico ed in un sistema economico che privilegia il business si è creata una sorta di alleanza del silenzio.  L’industria alimentare si disinteressa della salute e l’industria sanitaria si disinteressa dell’alimentazione. 

“Le persona sono alimentate dall’industria alimentare, che non presta attenzione alla salute, e sono curate dall’industria della salute che non presta attenzione all’alimentazione.” Wendell Berry 

In realtà la salute e l’alimentazione rappresentano due facce della stessa medaglia. 

Se c’è qualcosa che non va nella tua salute è perché c’è qualcosa che non sai, oppure, che sai, ma non applichi.  La conoscenza non utilizzata è inutile.”

Per il link Alimentazione anticancro Clicca qui

 

Riporto alcuni passaggi del libro “L’AMORE è la medicina più potente” con sottotitolo “Come trasformare il cervello nel più efficiente produttore di farmaci che esista”:

“Anche la storia di Nick dimostra che il nostro vero nemico, non è l’ostacolo che incontriamo lungo il nostro percorso di vita, ma è la nostra reazione all’ostacolo.
La tua reazione all’ostacolo dipende dal livello di evoluzione del tuo spirito, che rappresenta la vera fonte del tuo atteggiamento nei confronti delle avversità della vita.
Già solo questo nuovo focus dall’esterno all’interno può cambiare il tuo destino.
Gli ostacoli della vita sono come i pesi di una palestra di fitness che ti servono per sviluppare, non i tuoi muscoli, ma i tuoi talenti.
In realtà, alla gente per promuovere o recuperare la propria salute, per vivere una vita ricca, energetica ed entusiasmante non mancano le risorse, quello che manca loro è la consapevolezza di possederle al proprio interno e la conoscenza di cosa fare per farle fruttare.
Questo libro ha proprio queste finalità.
Quello che, pertanto, voglio comunicarti è che le più grandi risorse che hai, per realizzare la vita che vuoi, si trovano nel tuo spirito, che rappresenta la vera fonte di energia vitale.”

Riporto alcuni passaggi del libro “La via della guarigione” con sottotitolo “Curare la mente per curare il corpo, curare l’ambiente per curare l’uomo, curare lo spirito per curare il mondo”:

 

“Le emozioni ed i sentimenti ci dicono se siamo, o meglio, se crediamo di essere sulla giusta strada.

Antonio Damasio, neurologo dell’Università dello Iowa, descrive ilcaso di un brillante avvocato operato per un tumore al lobo prefrontale. Il chirurgo danneggia il collegamento fra le aree prefrontali ed il sistema limbico. Il risultato è che l’avvocato conserva completamente le sue capa- cità intellettive (tutti i test mentali per l’intelligenza ed i test linguistici vengono superati brillantemente) ma, nonostante questo, perde il posto di lavoro e divorzia più volte. Per questo si rivolge al dott. Damasio, il qua- le nota che il paziente conserva un ragionamento “freddo”, perfettamente adeguato alle circostanze, ma che ha perso una qualità fondamentale: la capacità di “assegnare valori differenti a opzioni differenti”. Ogni scelta che doveva fare sembrava perfettamente uguale a qualsiasi altra, sapeva dire quali erano tutti i pro ed i contro di ogni scelta, e riusciva a raziona- lizzare in modo perfettamente obiettivo ogni decisione. Non era, però, più in grado di scegliere.

“La ragione, senza i sentimenti e le emozioni, diventa una fredda macchina calcolatrice che si perde nei particolari dell’obiettività”….”

Riporto alcuni passaggi del libro “La Salute con l’Acqua” con sottotitolo “Che tipo di acqua bere”:

“Forse ti starai chiedendo perché un oncologo si interessi dell’acqua e, soprattutto, dell’acqua da bere, fino al punto da scrivere un libro divulgativo.

L’eventuale domanda è assolutamente legittima. Nulla succede per caso.

L’acqua ha un ruolo fondamentale per la promozione e per la conservazione della nostra salute, ma anche per la nascita e per l’evoluzione di tantissime malattie, compreso soprattutto il cancro.

Ti dimostrerò, come oncologo, che la quantità e la qualità dell’acqua hanno un’importanza notevolissima nel promuovere o nell’ostacolare l’insorgenza del cancro, ma anche nel promuovere o nell’ostacolare l’eventuale guarigione da questa malattia.

Siamo costituiti, in media, per il 70% in peso, di acqua.

Molti non sanno, però, che in biochimica non conta tanto il peso delle molecole, perché quello che conta veramente di più è il numero di molecole, insieme, naturalmente, alle loro singole proprietà.

Noi siamo costituiti per il 99% di molecole d’acqua e solo per l’1% di tutte le altre molecole. La scienza biologica e la scienza medica attuale si interessano dell’1% e trascurano il 99% del numero delle molecole su cui si basa la vita di ogni essere vivente, compresa, naturalmente, la vita dell’essere umano. La scienza attuale trascura, quindi, lo studio dell’acqua e la sua influenza determinante per la promozione e l’eventuale recupero della nostra salute.

Solo questo farebbe comprendere l’importanza del libro che hai fra le tue mani. Non voglio che tu, carissi- mo lettore, creda a quanto sto dicendo, perché siamo su questo pianeta, non per credere passivamente, ma per comprendere.

Quando gli interessi economici o politici in campo sono notevolissimi, è estremamente difficile scoprire la verità. Non è un caso che le “conoscenze” che circolano, in merito a quale acqua bere, siano spesso contraddittorie e fonte di tanta confusione.

Un grande statista, Winston Churchill, (A) disse “La verità è così preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie”.

C’è anche chi giustamente ha detto: “Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi”.
Liberi “dalle” malattie e liberi “per” realizzare una vita straordinaria all’altezza dei propri sogni.

Il sapere è potere. Più aumenta la tua reale conoscenza e più aumenta il tuo potere di realizzare i tuoi desideri. Il cervello ed il cuore ci sono stati donati per essere usati. Rappresentano, quindi, i nostri preziosi alleati per scoprire la verità.

C’è un principio biologico che dovrebbero sapere tutti: “Ciò che si usa si sviluppa, ciò che non si usa si perde”. È pertanto essenziale che tu usi al massimo lo spirito critico, perché la nostra vita dipende dalle nostre scelte. E le nostre scelte dipendono da ciò in cui crediamo. La nostra salute dipende, quindi, dalle presunte verità in cui crediamo.

Il filosofo Søren Kierkegaard (B) diceva che ci sono due modi per fallire, uno è quello di credere in qualco- sa di errato, l’altro è di non credere in qualcosa di vero.

“……………………………………………………………………………………………………………………………………………………”

Il grande scienziato Albert Einstein (C) affermava che “Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna”. Mi impegnerò a seguire al massimo questo celebre aforisma, in cui credo molto, cercando di essere il più semplice possibile, ma rispettando il rigore scientifico di tutto ciò che troverai scritto.”

 

 

Dettagli

Data:
21 Agosto
Ora:
19:00 - 20:30

Luogo

Convitto Palmieri-Biblioteca Bernardini
Piazzale Giosuè Carducci
Lecce, 73100 Italia
+ Google Maps